Come è possibile collegarsi al datawarehouse aziendale da remoto?

Grazie a Sw-ing Connector si può usare Sw-ing Navigator in remoto esattamente come se si fosse in azienda, oppure utilizzare un comune browser, anche con un semplice telefono cellulare abilitato alla navigazione internet.

Sw-ing Connector è un programma web?

Non solo. Sw-ing Connector può comunicare via TCP/IP direttamente con Sw-ing Navigator, oppure via HTTP con un comune browser. La prima modalità garantisce una notevole velocità ed una copertura funzionale completa; la seconda permette di utilizzare come client qualsiasi dispositivo capace di accedere ad internet.

Come sono i tempi di risposta lavorando con Sw-ing Navigator da remoto?

La progettazione di Sw-ing Connector e le tecniche di compressione dei dati adottate consentono di trasmettere una notevole quantità di informazioni con un traffico dl linea limitato, e quindi con tempi di attesa assolutamente ridotti e comunque inferiori a quelli che si otterrebbero con un accesso remoto tradizionale. Inoltre tutte le operazione di navigazione ed analisi dei risultati sono risolte su dati presenti nella memoria del pc remoto, e quindi nelle stesse modalità e negli stessi tempi di una stazione di lavoro locale.

Quali sono i requisiti hardware e software di Sw-ing Connector?

Sw-ing Connector può essere installato come servizio Windows su un qualunque pc o server di rete. Tipicamente viene installato su un server in modo da poter garantire l'accesso senza interruzione di servizio, ma l'unico vero requisito del prodotto è quello di risiedere su un computer con indirizzo IP statico e di poter lavorare su 3 porte IP, liberamente configurabili, che devono essere aperte sul firewall aziendale.

Come viene gestito Sw-ing Connector?

Direttamente da Sw-ing Administrator, che consente di avviare, sospendere e interrompere il servizio Windows nonchè gestire la configurazione e le connessioni degli utenti remoti.